Tourism

altri posti da visitare

other places to visit

Tarvisio

Qui, le tre nazioni si fondono e si arricchiscono a vicenda, con uno splendido contesto ambientale come contorno. Ricca di bellezze naturali, come testimoniato dai 23.300 ettari di pregiata foresta millenaria Tarvisio è uno dei più importanti poli sciistici e località montane del Friuli Venezia Giulia. A parte il circondario di cui evidenziamo sotto i luoghi più importanti, il centro offre lo spunto per una passeggiata rilassata. Potete trovare da visitare la chiesa dei Santi Pietro e Paolo di fine XIV secolo, le due torri (una circolare e una poligonale) superstiti dell’antico fortilizio, e il mercato. Poco lontano dal centro di Tarvisio, precisamente in località Boscoverde, è possibile visitare il Monumento del soldato asburgico, che commemora i soldati austriaci morti durante le campagne napoleoniche che interessarono il territorio tra la fine del Settecento e i primi dell’Ottocento.

Come arrivare

Il Monte Lussari

Gioiello d’incomparabile bellezza, da qui l’occhio può ammirare uno stupendo scenario naturale di cime svettanti e maestose.
Oltre ad essere luogo d’interesse naturalistico, esso è anche un Santuario, il Santuario che accomuna il ceppo etnico slavo, italiano e tedesco. Già nel 16° secolo il Monte era meta di pellegrinaggi dei tre popoli; oggi esso può indubbiamente venir considerato un Santuario europeo.
Il santuario è raggiungibile a piedi, attraverso il suggestivo Sentiero del Pellegrino che si snoda tra i boschi della foresta di Tarvisio, oppure con la telecabina che parte da Camporosso.
Il costo della telecabina è di 14 euro A/R.
In loco possibilità di mangiare piatti tipici del luogo.

Come arrivare alla telecabina

Parco Internazionale Geominerario e museo della tradizione mineraria

Il Parco Internazionale Geominerario di Raibl con la ex miniera si trova nel paese di Cave del Predil, a 900 metri sul livello del mare.
Ospita una delle più importanti miniere europee di piombo e zinco, scoperta in epoca romana e attiva dal secolo XVIII fino al 1990, ora divenuta un ecomuseo. La visita guidata prevede l’utilizzo di un trenino a trazione elettrica e dura circa un’ora.
Inoltre è presente anche un museo della Tradizione Mineraria che ripercorre, all’interno della prestigiosa sede del palazzo che un tempo ospitava gli uffici della direzione della miniera, le tappe relative alla sua complessa storia, che nel tempo ha caratterizzato la vita di questa località e dei suoi abitanti.
Aperto dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:30
Costo della visita al museo: 6 € – Costo della visita alla miniera: 8 € – Biglietto cumulativo: 10 €
Tariffe ridotte per gruppi di più di 10 persone.

Come arrivare

Museo Storico Militare “Alpi Giulie”

Sempre a Cave del Predil gli appassionati di storia troveranno il Museo storico mili­tare “Alpi Giulie”: Il museo offre una passeggiata nella storia per comprendere il territo­rio dove si sono svolti importanti avvenimenti bellici e dove si conserva ampia documentazione di archivio (anche di diversa nazionalità), reperti ed oggettisti­ca di corredo, per una fascia temporale dalle guerre napoleoniche alla Seconda Guerra Mondiale. In particolare sono significative le collezioni dedicate alla Prima Guerra Mondiale, che descrivono il fronte sia dal punto di vista dell’eser­cito italiano che di quello dell’Impero austroungarico.
Aperto dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00
Costo della visita al museo: 8 € – Biglietto cumulativo con il museo minerario: 10 € – Biglietto cumulativo di entrambi i musei e visita alla miniera: 12 €
Tariffe ridotte per gruppi di più di 10 persone.

Come arrivare

Forte Hensel

Una delle piazzeforti più importanti del sistema difensivo austro-ungarico era il Forte Hensel, una struttura edificata nel 1809 sul promontorio dello Tschalawài, nei pressi dell’abitato di Malborghetto. La costruzione venne progettata dal capitano del Genio Friedrich Hensel in piena età napoleonica. Cessato il pericolo napoleonico, la struttura venne ripristinata a metà del XIX secolo e successivamente nel 1884 quando il nuovo Regno d’Italia impose nuova attenzione al confine. L’edificio fu restaurato, modernizzato e trasformato in una importante fortezza in grado di ospitare 18 bocche di fuoco per una difesa a 360 gradi.
Oggi questo fortilizio è in totale stato di abbandono.
Per chi volesse visitarlo, superato l’abitato di Malborghetto, parcheggiare nell’area di sosta a sinistra, poco dopo la galleria “Forte”. Per entrare all’interno del Forte, prestare massima attenzione nelle zone dove si sono verificati alcuni crolli.

Come arrivare al parcheggio

Laghi di Fusine

Laghi di Fusine sono i più belli delle Alpi. Due bacini, Inferiore (più grande) e Superiore, collegati per via sotterranea e da un breve tracciato nel bosco, entrambi dalle acque così verdi che sembra vi abbiano sbriciolato dentro smeraldi. Li costeggiano sentieri ad anello per una collezione di scorci mozzafiato. Più in là due minuscoli satelliti, i Laghi piccoli. A proteggerli i 44 ettari del Parco Naturale di Fusine, parte di una foresta millenaria, già appannaggio dei principi vescovi di Bamberga, poi della corona d’Austria.

Come arrivare

Orrido dello Slizza

L’Orrido dello Slizza è famoso per le sue condizioni geo pedologiche e climatiche favoriscono lo sviluppo di una vegetazione molto interessante ed articolata.
Da Via Bamberga, nei pressi della nuova stazione ferroviaria “Tarvisio Boscoverde”, si intraprende la strada sterrata che, salendo lievemente all’interno del bosco di abete rosso e pino silvestre, conduce in brevissimo tempo al monumento ai caduti austriaci nelle campagne napoleoniche in Valcanale. Quest’ultimo è situato sulla cima del piccolo promontorio al margine delle strapiombanti pareti rocciose delimitanti il torrente Slizza.
Da questo punto il sentiero scende a tratti ripido e con piccoli tornanti, lungo il versante boscoso fino a raggiungere la sponda sinistra dello Slizza, che in questa zona fa un’ampia ansa. Il sentiero (fornito di comodi gradini, passamano e staccionate) continua a sinistra lungo la gola che il torrente ha scavato nelle pareti rocciose nel corso dei millenni. Risale la sponda destra dello Slizza con agili e spettacolari passerelle costruite a sbalzo sull’acqua e che consentono di superare i tratti rocciosi più esposti.

Come arrivare

Parco Avventura Sella Nevea

E’ un parco divertimenti dove si pratica il “Tarzaning”, un’attività che riscuote sempre grosso successo in tutta Europa.
Si tratta di cinque percorsi acrobatici, di difficoltà crescente, in cui l’utente deve spostarsi tra gli alberi sui quali sono collocate delle piattaforme aree ad altezze variabili, attraverso varie attrezzature passerelle, funi, ponti tibetani, carrucole, liane e ponti sospesi, in totale sicurezza, emulando le gesta di Tarzan, Indiana Jones, 007: un’imbragatura da montagna con doppia longe e moschettoni garantirà la massima sicurezza. Vivrai un’avventura “ecologica” con una semplice e appagante attività fisica, entrerai incuriosito principiante ed uscirai entusiasta esperto!
Si trova c/o Scuola Sci – P.le Slovenija in località Sella Nevea.
Su prenotazione allo +39 335 7886926 nei giorni festivi e prefestivi dalle ore 10.00 alle 16.30.
Costo del biglietto tra i 9 e i 12 €.

Come arrivare

Villach

A circa 30 km da Tarvisio, offre diversi spunti di visita: il centro storico di Villach, delimitato a nord dalle acque del fiume, si estende in un’area piuttosto ristretta e quindi si presta perfettamente ad una passeggiata a piedi. La zona inoltre è vincolata dalla limitazione del traffico veicolare e questo aumenta il valore all’esperienza. Le facciate delle abitazioni storiche sono tinteggiate da colori pastello e nella bella stagione i davanzali delle finestre sono foderati da grandi vasi fioriti.
La cultura del benessere è radicata fin dall’antichità nella cultura e nella tradizione austriaca. Negli ultimi anni le strutture termali si sono evolute e sono diventate delle vere e proprie location esclusive per vivere dei momenti indimenticabili nel segno del wellness. A pochi chilometri da Villach sorge il centro termale Warmbad “Kärnten Therme”, il più moderno centro benessere situato nella zona meridionale del paese. Agli ospiti la struttura offre trattamenti curativi con metodi naturali, SPA, saune, massaggi, palestre e divertimenti acquatici. Info e costi sul sito www.kaerntentherme.com

Come arrivare a Villach

Work in progress